News

Grassroots Voices (Progetto Erasmus+): opportunità per Giovani Under 30

Grassroots voices

l Consorzio Sol.Co. Verona è parte del progetto Grassroots Voices, cofinanziato dal programma Erasmus+Dialogo Strutturato, KA3 e destinato a giovani tra i 17 e i 24 anni e a youth workers under 30.

Il progetto prevede alcuni incontri basati sullo scambio di esperienze e sulla condivisione di buone pratiche sul tema inclusione: nella fattispecie, sarà rivolto a 10 giovani (5 giovani fino ai 24 anni e 5 Youth worker fino a massimo 30 anni) che vivranno un percorso di confronto e scambio esperienze con altri gruppi di altre regioni italiane. In particolare, i giovani parteciperanno ad un incontro a Verona di una giornata (inizio settembre 2021) in cui verranno presentate alcune esperienze e ci saranno momenti di scambio e riflessione sui temi del rapporto tra giovani e inclusione lavorativa, economia civile e diversità.

Lo stesso gruppo ad ottobre (dal 17 al 20) parteciperà ad un viaggio di scambio e confronto con le altre realtà a Portici (Napoli); nella primavera 2022 ci sarà un altro incontro nazionale a Roma e un incontro finale di “restituzione” a Verona.

Le candidature per partecipare a quest’esperienza possono essere inviate, insieme al proprio CV, all’indirizzo mail progetti@solcoverona.it.

Graduatorie Servizio Civile Universale Bando 2020 – Sol.Co Verona

 

 

Sono state pubblicate le graduatorie definitive relative ai volontari del Bando 2020 del Servizio Civile Universale per i progetti RE-AZIONE e RI-CARICA attivati dal Consorzio Sol.Co Verona all’interno del programma CO.(R)RE.RE. – COMUNITÀ E RETI RESILIENTI: possono essere consultate sul sito cliccando sul sito di ConfCooperative Federsolidarietà oppure scaricate direttamente qui sotto:

Graduatorie_RE-AZIONE

Graduatorie_RI-CARICA

JobGym, il nuovo progetto per giovani in cerca di lavoro

JobGym

JobGym è il nuovo progetto che crea rete sul territorio per allenare competenze e potenzialità dei giovani. Finanziato dalla Fondazione Cariverona e nato dall’idea di alcune realtà operanti nel territorio veronese nel settore dell’istruzione, dell’inserimento lavorativo, delle politiche attive del lavoro, dell’innovazione — nella fattispecie Lavoro & Società Scarl (capofila del progetto), Comune di Verona, Fondazione Engim Veneto, Sol.Co. Verona s.c.s.c., Hermete Società Cooperativa Sociale a r.l., Mag Mutua per l’Autogestione Coop. Soc., Energie Sociali Cooperativa Sociale Onlus, COSP Verona, Fondazione Edulife Onlus e T2i – trasferimento tecnologico e innovazione s.c.a r.l.

Il progetto vuole cercare di far fronte a questo particolare momento storico, aggravato dalla crisi legata alla pandemia da Covid-19, nel quale le aziende, anche quelle veronesi, hanno difficoltà a trovare candidati con le adeguate competenze per coprire posizioni “entry level nonostante l’alto numero di giovani alla ricerca di un’occupazione.

Per questo, JobGym si propone di intervenire per colmare il gap tra competenze richieste dalle aziende e la formazione dei giovani, di qualsiasi livello essa sia, in quanto:

  • il mondo dell’istruzione non ha ancora sviluppato tutte le competenze necessarie spendibili immediatamente nel mondo del lavoro;
  • il mercato del lavoro si trasforma molto velocemente richiedendo adattabilità ai cambiamenti, capacità creative e orientamento al problem solving;
  • la formazione post scolastica presenta deficit in termini di sviluppo delle soft skills e della capacità di sviluppare le proprie potenzialità.

Il continuo cambiamento del mondo del lavoro richiede anche la costante capacità di adattamento e fluidità degli organi preposti a semplificare l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro: è quindi necessario anche un riposizionamento dello sportello lavoro, che si avvicini ai luoghi frequentati dai ragazzi, parli la loro lingua e “svecchi” l’immagine di “ufficio collocamento”.

JobGym 2

Il progetto vuole dunque perseguire i seguenti obiettivi:

  1. Formazione e Placement nei settori Retail, Hospitality – Food and Beverage, IT
  2. Innovazione di strumenti e dispositivi per l’inserimento lavorativo
  3. Modello di Service Guidance nelle scuole
  4. Rete di servizi al lavoro efficace nell’intercettare i giovani

Tutto ciò si potrà conseguire attraverso queste attività:

  • percorsi di formazione sui profili più ricercati dalle aziende;
  • azioni di potenziamento per facilitare l’accesso al mondo del lavoro dei giovani con qualsiasi livello di istruzione: apprendistato, tirocini, alternanza scuola – lavoro…;
  • inserimento delle life skills all’interno dei programmi scolastici;
  • attivazione di punti di contattoTouch Point” sul territorio e la provincia di Verona per fare matching tra domanda e offerta di lavoro.

 

Per informazioni o per candidarti ad una delle attività previste dal progetto JobGym, contatta:
Dott.ssa Maria Vittoria Biondaro
Lavoro & Società
E-mail: jobgym@lavoroesocieta.com
Tel.: 045-563081

COLLOQUI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE: PROG. RE-AZIONE

servizio_civile_universale

CALENDARIO COLLOQUI DI SELEZIONE

BANDO 21 dicembre 2020

PROGETTO RE-AZIONE

PROGRAMMA CO.(R)RE.RE.- Comunità e Reti Resilienti

Sede Territoriale: Verona- Sol.Co Verona

La pubblicazione del calendario sul sito HA VALORE DI NOTIFICA DELLA CONVOCAZIONE ed i candidati che, pur avendo presentato la domanda, non si presentano al colloquio nei giorni stabiliti senza giustificato motivo, sono ESCLUSI DALLA SELEZIONE per non aver completato la relativa procedura.

IN PRESENZA

Presso la sede

DA REMOTO

Chi desidera assistere al colloquio può farne richiesta all’email serviziocivile@solcoverona.it e riceverà il link per connettersi

Il giorno Giovedì 25 Marzo 2021

N. Sap Nome e Cognome candidato Orario
1 173096-Ass. Le Fate NOUHAILA HMIMID 9.30
2 173096-Ass. Le Fate VALERIA ZANFERRARI 10.15
3 173096-Ass. Le Fate ADA ZANGRANDI 12.00
4 173099- Cercate Ceod Villafranca di VR SARA BEDENDO 12.45
5 173163- Spazio Aperto Res. Anni D’Argento MICOL ROSSI 13.30

 

Data di recupero per coloro che giustificano tempestivamente la loro impossibilità di essere presenti alla data di prima convocazione:

data:  Lunedì 29 marzo 2021

IN PRESENZA:

Presso la sede

DA REMOTO

Chi desidera assistere al colloquio può farne richiesta all’email serviziocivile@solcoverona.it e riceverà il link per connettersi

 

 

Per necessità chiamare il numero di telefono 344/2987846

o scrivere all’indirizzo email serviziocivile@solcoverona.it

COLLOQUI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE: PROG. RI-CARICA

servizio_civile_universale

CALENDARIO COLLOQUI DI SELEZIONE

BANDO 21 dicembre 2020

PROGETTO RI-CARICA

PROGRAMMA CO.(R)RE.RE.- Comunità e Reti Resilienti

Sede Territoriale: Verona- Sol.Co Verona

La pubblicazione del calendario sul sito HA VALORE DI NOTIFICA DELLA CONVOCAZIONE ed i candidati che, pur avendo presentato la domanda, non si presentano al colloquio nei giorni stabiliti senza giustificato motivo, sono ESCLUSI DALLA SELEZIONE per non aver completato la relativa procedura.

IN PRESENZA

Presso la sede

DA REMOTO

Chi desidera assistere al colloquio può farne richiesta all’email serviziocivile@solcoverona.it

e riceverà il link per connettersi

Il giorno Mercoledì 24 Marzo 2021

N. Sap Nome e Cognome candidato Orario
1 173095- Ass. le Fate SOKAINA EL FADIL 9.00
2 173095- Ass. le Fate NICOLETA ULINICI 9.45
3 173100- Coop Cercate FILIPPO BAZERLA 10.30
4 173100- Coop Cercate MATILDE GREZZANI 11.15
5 173100- Coop Cercate FLAVIA DESIREE PLACENTI 12.00
6 173108- Coop. Monscleda SUSANNA BASTIANELLO 12.45
7 173108- Coop. Monscleda DAVIDE BRENTONEGO 13.30
8 173114- COSP Verona MONICA RIZZA 14.15
9 173114- COSP Verona GIULIA TOGNALI 15.00
10 173129- Coop Gradiente VERONICA DARRA VIRGILIO 15.45

 

Data di recupero per coloro che giustificano tempestivamente la loro impossibilità di essere presenti alla data di prima convocazione:

data:     Lunedì 29 marzo 2021

IN PRESENZA:

Presso la sede

DA REMOTO

Chi desidera assistere al colloquio può farne richiesta all’email serviziocivile@solcoverona.it e riceverà il link per connettersi

Per necessità chiamare il numero di telefono 344/2987846

o scrivere all’indirizzo email serviziocivile@solcoverona.it

Sol.co partner del Comune di Verona nel PROGETTO EUROPEO S.T.E.P.S.

Steps Verona

Steps Verona

Sol.co è partner del Comune di Verona nel progetto europeo S.T.E.P.S. – Shared Time Enhances People Solidarity, uno degli 11 progetti scelti dall’Unione Europea tra 222 proposte pervenute a livello europeo nell’ambito del 5° bando pubblicato dall’iniziativa U.I.A. Urban Innovative Actions, con un finanziamento a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR). Il progetto ha durata triennale (luglio 2020 – giugno 2023) e un finanziamento europeo di 4 milioni di euro: affronterà il tema del cambiamento demografico sviluppandosi nella 3^ circoscrizione di Verona, scelta per la sua composizione demografica rappresentativa delle caratteristiche della popolazione urbana.

Il Comune di Verona, in qualità di autorità urbana, veste il ruolo di capofila del progetto e raccoglie attorno a sé 8 partner attivi nel settore della ricerca e della società civile: ATER Verona, ARIBANDUS Cooperativa Sociale, CAUTO Cooperativa Sociale, Energie Sociali Cooperativa Sociale, MAG Cooperativa Sociale, Consorzio SOL.CO., Università degli Studi di Verona e Associazione Impresa sociale FabLab.

Quali sono gli obiettivi del progetto S.T.E.P.S.?

Il progetto S.T.E.P.S. intende fornire risposte alla sfida demografica in atto, agendo sul fenomeno della solitudine. Ciò avverrà attraverso l’elaborazione di un indicatore della solitudine (LoLix – Levels of Loneliness Index), che monitora la qualità della vita dei cittadini e un sistema territoriale che intercetta dimensioni dell’abitare, sociali ed economiche e sollecita la partecipazione attiva e l’iniziativa della comunità.

Maggiori informazioni sul progetto saranno presto disponibili nella nostra pagina dedicata; se desideri ricevere la newsletter per seguire l’avanzamento delle attività, scrivi un’e-mail all’indirizzo politichecomunitarie@comune.verona.it riportando nell’oggetto “NEWSLETTER STEPS”.

Per ulteriori informazioni e contatti: progetti@solcoverona.it

WEBINAR “Trasformazione digitale nelle cooperative sociali” – 18/02/’21

Webinar trasformazione digitale nelle cooperative sociali

Per poter beneficiare dei vantaggi dei processi di trasformazione digitale, che favoriscono ed incentivano la ricerca di nuove opportunità, l’innovazione tecnologica e dei sistemi organizzativi, le cooperative sono chiamate a sviluppare alcune condizioni organizzative e culturali. Fermo restando che è fondamentale saper selezionare le soluzioni tecnologiche innovative più appropriate per le proprie attività, il successo o meno dei processi di trasformazione digitale risiede in una serie di fattori focalizzati sulle persone e sulla capacità di sviluppare una “cultura digitale” all’interno dell’organizzazione.

Per analizzare la situazione da un punto di vista teorico e applicativo, il 18 febbraio 2021, dalle 9 alle 12, si terrà il webinar su “Trasformazione digitale nelle cooperative sociali”.

Programma dell’incontro:

  • introduzione ai lavori da parte di Matteo Peruzzi, Presidente di Sol.Co Verona;
  • “Come la trasformazione digitale sta attraversando le organizzazioni”, a cura del dott. Nicola Mezzetti (professore presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Trento e amministratore di Techneos Srl);
  • “Alcune esperienze maturate da Dream nell’ambito di progetti di trasformazione digitale applicati alle Cooperative Sociali”, a cura di Luca Salvaterra e Paolo Trubiano;
  • dibattito con i presenti per rispondere a domande e approfondimenti sul tema.

Le cooperative aderenti all’iniziativa avranno accesso al questionario di autovalutazione online sul grado di maturità digitale dell’organizzazione, elaborato e messo a disposizione da Dream: il check-up restituirà a ciascuna cooperativa una fotografia sia del livello attuale di maturità digitale dei diversi processi aziendali, sia dell’orientamento dell’organizzazione dal punto di vista della digitalizzazione.

Il quadro generale emerso dalla rielaborazione dei questionari sarà presentato il 18 febbraio nel corso del webinar.

Nel mese successivo all’incontro, le cooperative avranno, poi, l’opportunità di fissare un incontro individuale di un’ora per approfondire quanto emerso dal check-up digitale e identificare possibili priorità su cui attivare processi di trasformazione digitale mirati.

Per ogni informazione su questa e future attività, scrivere a: Dott.ssa Chiara Cardines – rq.consortile@solcoverona.it

RICERCA CONSULENZA ESTERNA PER ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE

RICERCA CONSULENZA ESTERNA PER ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE

Sol.Co. Verona, partner operativo del progetto S.T.E.P.S. (UIA 05-383)  di cui ente promotore è il Comune di Verona, cerca organizzazioni qualificate per presentare una proposta progettuale relativa alle attività da svolgersi nella Terza Circoscrizione del Comune di Verona.

Nello specifico si tratta di attività di comunicazione volta a creare momenti di incontro, ascolto e confronto. Tale comunicazione si esplicita attraverso l’attivazione di una comunicazione su gruppi e l’attivazione di una comunicazione su singoli in un centro di orientamento e consulenza.

Per saperne di più è possibile scaricare il bando qui: -> call_wp3_def

Termine per la chiusura delle candidature: VENERDÌ 30 OTTOBRE 2020 – ore 12.00

ATTENZIONE! TERMINE PER LA CANDIDATURA PROROGATO AL 16 NOVEMBRE 2020, ORE 12.00.

Creare Nuove Reti: Un dialogo tra Sol.Co. Verona, ApiGiovani e Centro Servizi Welfare

Cosa può accadere quando due enti territoriali attenti alle esigenze dei propri lavoratori e delle comunità dove operano aprono un dialogo in un periodo storico come quello che stiamo vivendo?

Gli accadimenti degli ultimi mesi hanno colto le realtà territoriali, ma anche i privati cittadini stessi, impreparati di fronte ad una completa sospensione delle proprie abitudini ed attività, costringendo non solo le persone ad un isolamento forzato, ma a ripensare la propria quotidianità e a trovare soluzioni innovative a nuovi problemi aprendo così nuovi scenari di collaborazioni e sviluppo.

 

Creazione di RETI” è stata quindi l’azione chiave che ha segnato questa “ripartenza”: reti di collaborazione tra enti del territorio, reti di sostegno a favore delle famiglie che si sono trovate in seria difficoltà, ma anche reti capillari e territoriali, in grado di leggere i veri bisogni della comunità locale. In questo contesto si è inserito il dialogo tra Sol.Co. Verona e APIGiovani, portato avanti con l’obiettivo di trovare nuove soluzioni organizzative a sostegno dei lavoratori e delle comunità locali, attraverso la creazione di una nuova rete.

 

Sol.Co. Verona è presente ormai da 25 anni sul territorio di Verona e Provincia e grazie all’operatività delle Cooperative Sociali Socie del Consorzio, che da sempre lavorano a stretto contatto con le fasce più deboli della popolazione, sia erogando servizi socio-educativi che offrendo opportunità di lavoro a persone deboli o svantaggiate, riesce a cogliere subito i bisogni emergenti della popolazione, adattandosi per trovare risposte insieme alle proprie consociate.

Allo stesso modo, ApiGiovani, gruppo di Apindustria Comfini Verona composto da ragazzi e ragazze, linfa delle piccole e medie imprese veronesi, riserva ai propri associati e lavoratori coinvolti nella rete, la stessa attenzione che le cooperative rivolgono alla propria comunità: cercano di ascoltarne le esigenze e strutturando risponde concrete per permettere ai propri dipendenti di raggiungere un benessere, non solo economico, ma soprattutto personale, attraverso la realizzazione di soluzioni di conciliazione tra vita lavorativa, familiare e personale.

 

Su questi presupposti e con la voglia di lavorare insieme per la realizzazione di un benessere comune e condiviso, anche grazie alla collaborazione di Centro Servizi Welfare Impresa Sociale (che da anni si occupa dell’erogazione di servi sociali, sanitari ed educativi ai privati cittadini), sono stati organizzati diversi incontri conoscitivi che hanno visto coinvolti, Michele Ghibellini, Presidente di Apigiovani, la Responsabile dell’area Progettazione di Sol.Co. Verona, Chiara Bebber, il Consigliere di Consorzio Sol.Co. Verona, Francesco Tosato, e la Responsabile Fundraising della Cooperativa Sociale Monteverde, Stefania Toaldo, come conclusione dei quali si è deciso di avviare un percorso di collaborazione, iniziato con la realizzazione di un questionario somministrato ai dipendenti delle realtà che fanno parte della Rete di ApiGiovani. Il riscontro è stato veramente positivo, molti i dipendenti che hanno espresso i propri bisogni, chi di affiancamento nella gestione dei propri figli e dei propri cari più anziani.

 

Rete, collaborazione e cooperazione sono le parole chiave sulle quali si basa questa iniziativa, che porterà all’organizzazione di servizi in grado di rispondere ai bisogni dei dipendenti e delle famiglie delle realtà che fanno parte della rete di Apindustria, ApiGiovani e Confimi Verona.

 

Continuate a seguirci per conoscere tutti gli aggiornamenti e le iniziative legate a questa collaborazione!